• crocevia, trickster, papa legba, dimensioni, mondi, magia, esoterismo, occultismo, tradizione magica, crocicchio
    Stregoneria

    Il crocicchio: le vie tra i mondi

    Il crocevia, l’incontro di tre o più strade, nell’immaginario della magia, sia popolare e che cerimoniale, antica e moderna, è considerato un luogo preferenziale per il contatto con le entità, un punto di intersezione di mondi ed energie, dove questi si compenetrano in modo unico e spesso travolgente.

    Quando è l’intersezione di quattro strade, esse rappresentano idealmente l’incontro dei quattro quarti del cosmo: il centro del crocevia diventa dunque il metaforico centro del mondo, nel quale è più facile per il mago entrare in contatto con ogni energia, aprire le porte dei mondi, convocare Divinità e Spiriti, inviarli e inviare la propria Volontà. Da quel punto, come fosse il centro di un cerchio, equidistante da tutto, e con la possibilità di osservare ogni cosa, egli può raggiungere il controllo di tutto ed estendere il proprio sguardo e azione ovunque e in ogni luogo.

  • vodou, hodou, debunking, voodoo, hoodoo, magia, spiritualità, magia afro-caraibica, magia africana, magia voodoo, nexus arcanum
    Spiritualità

    Vodou e Hoodoo: oltre la finzione

    Per quanto l’occultismo moderno si prodighi per fare chiarezza su diversi temi, alcuni continuano ad essere legati in modo quasi indissolubile alla superstizione che, ignorante, infanga la dignità di pratiche le cui radici affondano in contesti antichi, ben diversi da come la mistificazione popolare li descrive. Due degli argomenti che subiscono di più questo atteggiamento sono il Vodou e l’Hoodoo. Non solo vengono confusi fra loro, e i termini usati come sinonimi (anche se non lo sono affatto), ma sono anche ricondotti a un immaginario orrorifico, basato su film e telefilm, e per questo creduti ragione di ogni male, tanto che molti consigliano di stare lontani da queste pratiche a priori, senza una reale comprensione o conoscenza (teorica o pratica).